Comunicato stampa Regione Veneto sulla AV a Nordest

Versione stampabileVersione stampabile

L'assessore Sartor conferma l'impegno della Regione Veneto per la realizzazione dell'alta velocità ferroviaria a Nordest.

Comunicato stampa n° 2192 del 23/11/2009
(AVN) Trieste, 23 novembre 2009

Come Regione non possiamo che confermare quanto già espresso nel 2007 per quanto riguarda il nostro impegno a cofinanziare, con 5,5 milioni di euro, la parte veneta del progetto preliminare per la realizzazione dell’Alta Capacità Venezia-Trieste, prevista dal Progetto Prioritario VI”. Lo ha ribadito l’assessore alle politiche economiche, Vendemiano Sartor, intervenuto oggi a Trieste, presso la sede della Regione del Friuli Venezia Giulia, all’incontro promosso dall’europarlamentare e componente della Commissione europea del Progetto Prioritario, Toni Cancian, al quale hanno partecipato tra gli altri, il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Renzo Tondo, l’assessore ai trasporti Riccardo Riccardi, il coordinatore europeo del progetto Laurens Jan Brinkhorst e il responsabile della Società Italferr delle Ferrovie dello Stato, Ing. Renato Casale. “Si tratta – ha precisato Sartor – di una infrastruttura prioritaria non solo per il Veneto, ma per tutta la nostra economia e per la quale vi è l’assoluta certezza dell’impegno della nostre Regioni per riuscire a definire il tracciato nei tempi previsti e consentire alle Ferrovie di consegnare il progetto entro il 2010”. L’assessore veneto ha poi sottolineato che la priorità dell’opera è data non solo da fattori economici, ma anche perché in linea con lo spirito della Comunità Europea, che è quello di una coesione e integrazione tra le regioni e i paesi comunitari. “Per questo – ha concluso Sartor – ci sarà da parte nostra l’impegno di una costante attenzione per arrivare, il prima possibile, all’individuazione delle risorse necessarie e alla realizzazione dell’opera, attenzione reciproca che conferma la forte collaborazione che da tempo si è instaurata tra il Veneto e il Friuli Venezia Giulia”.