Pendolari: a febbraio il monitoraggio dei disservizi ferroviari

Versione stampabileVersione stampabile

Ogni giorno i pendolari veneti subiscono disagi e disservizi di vario tipo, in numero sicuramente consistente ma al momento non ben precisato. Da febbraio sarà finalmente possibile localizzare e quantificare con maggiore precisione le diverse criticità della rete regionale: parte infatti domani una grande campagna di monitoraggio dei disservizi ferroviari nel Veneto, promossa da varie sigle e associazioni, campagna che Ferrovie a NordEst è lieta di ospitare.

La campagna di monitoraggio si compone di una scheda che riassume i dati essenziali di viaggio e le possibili criticità incontrate, raggruppate per categorie; le schede riguardano tutti i tipi di treno circolanti sulla rete veneta, dal Regionale all'Eurostar, e ogni scheda descrive un singolo viaggio su un singolo treno.

La struttura della scheda consentirà di quantificare quali siano le linee e le stazioni più disagiate, e in che orari, valutando parametri come il ritardo, l'affollamento, la pulizia e le informazioni. I risultati saranno poi utilizzati nell'ambito del dialogo con la Regione Veneto e le imprese ferroviarie.

La campagna di monitoraggio è promossa dalle seguenti sigle: Assoutenti, Movimento Consumatori, Adiconsum e Lega Consumatori, Comitati Belluno-Venezia, Belluno-Padova, Nodo di Castelfranco, Quarto d'Altino, Ufab (Primolano-Bassano-Venezia e Bassano-Padova), comitato "pendolari consapevoli" (utenti EScity tratta VR-VE).

Visita subito il sito web del monitoraggio !

AllegatoDimensione
Comunicato stampa Assoutenti46.63 KB