Trenitalia: il caos degli orari ufficiali

Versione stampabileVersione stampabile

Ci scrive il nostro lettore Giancarlo B.:

Quest'anno gli orari ufficiali di trenitalia sono giunti in edicola con due mesi di ritardo, per scadere dopo appena 4 mesi. Non sempre uno ha internet sotto mano (può non avercelo affatto), in più il sito gira male: mi è capitato di cercare un treno da Venezia per Trento e mancavano tutti quelli attraverso la Vaslsugana!

Purtroppo il problema, aggravatosi negli ultimi anni, va ben al di là del sito web, ed è frutto delle politiche commerciali di Trenitalia.

Buonsenso vorrebbe che gli orari fossero il più possibile stabili, e comunque comunicati in anticipo, così da abituare la clientela e darle tempo di programmare i propri viaggi. Il che è proprio quello che fanno in Alto Adige, dopo aver ristrutturato tutto il servizio provinciale; in un comunicato stampa della Provincia Autonoma di Bolzano del 9/12/09, l'assessore alla mobilità Widmann ha dichiarato:

"Possiamo considerare raggiunto l'obiettivo che ci eravamo posti cinque anni fa, ovvero quello di garantire il cadenzamento orario ogni 30 minuti su tutta la rete del trasporto ferroviario in Provincia di Bolzano. L'ultimo passaggio è stato quello dell'intensificazione dei collegamenti in Alta Val Pusteria, tra Brunico e San Candido. [...] La cosa fondamentale è che gli orari dei treni regionali possono considerarsi fissi, e nei prossimi anni non verranno più toccati."

Trenitalia invece modifica ogni anno i propri orari intorno al 13-14 dicembre, a ridosso delle vacanze di Natale, e quasi tutti i treni fino all'ultimo momento non risultano caricati nè tantomeno prenotabili. Questa scellerata politica commerciale è probabilmente frutto di serrate trattative fino all'ultimo minuto per ottenere maggiori finanziamenti per i trasporti regionali e nazionali sovvenzionati, sotto la minaccia di cancellazioni o sostituzioni con autocorse.

Da quest'anno, ancora peggio: oltre alla "tradizionale" VCO (Variazione in Corso d'Orario) di Giugno, è in arrivo anche una VCO a Marzo per l'alta velocità e la lunga percorrenza (si veda http://www.ferrovie.it/ferrovie.vis/timdettvp.php?id=2658 ).

Insomma, non è solo il sito a non funzionare, è proprio Trenitalia che cambia continuamente orari e offerte; in queste condizioni, già non è facile gestire con efficenza un sito web, figuriamoci un orario cartaceo... Rimane forte il dubbio se tutto questo faccia davvero bene alla ferrovia e ai viaggiatori.