Veneto: multe a bordo treno, ecco la legge

Versione stampabileVersione stampabile

VENEZIA - Prima delle ferie estive è approdato nell'aula della seconda commissione regionale veneta, competente anche in materia di trasporti, il progetto di legge n. 45 licenziato dalla Giunta regionale nella seduta dello scorso 15 giugno; la legge riguarda le multe nel trasporto ferroviario regionale. La discussione è iniziata nella seduta dello scorso 8 luglio.

In particolare, ora che è disponibile il testo integrale dell'iniziativa legislativa, è possibile analizzare puntualmente tutte le novità che verranno introdotte con il varo dell’articolo 37 bis da inserire nella legge regionale n.25 del 30 ottobre 1998 che disciplina il trasporto pubblico locale e specificamente il regime sanzionatorio per alcune irregolarità di viaggio a bordo dei treni regionali. Rispetto a quanto comunicato in un primo momento, sono intervenute delle modifiche al testo da approvare. Tutti i dettagli sono riassunti nel PDF allegato; il secondo PDF contiene il testo della legge.

Affinché queste nuove misure diventino effettive, è necessario che venga completato il lungo iter burocratico che prevede la discussione della legge in commissione, l'approvazione da parte del Consiglio regionale e, infine, una apposita integrazione al Contratto di Servizio vigente (anche se è da evidenziare che da 18 mesi Regione e Trenitalia devono ancora stipulare il nuovo contratto, scaduto a dicembre 2008). Insomma, ancora per i prossimi mesi a bordo treno non sarà legalmente possibile pretendere dal capotreno l'applicazione delle nuove norme, pur se già "pubblicizzate" dalla Regione a mezzo stampa.

AllegatoDimensione
multe_progetto.pdf50.4 KB
testo_legge_presentata.pdf364.55 KB