TAV Venezia-Trieste, ecco il progetto UFFICIALE

Versione stampabileVersione stampabile

TAV Veneta, tracciato proposto VENEZIA - La mattina del 22 dicembre 2010 Rete Ferroviaria Italiana ha consegnato agli uffici regionali della Direzione Infrastrutture le carte del Progetto Preliminare dell’Alta velocità ferroviaria da Venezia a Trieste. Il tracciato è identico a quanto pubblicato nei giorni scorsi su questo sito e sulla stampa.

In allegato le cartine ufficiali della tratta veneta.

Finalmente il tracciato è diventato ufficiale, purtroppo confermando la situazione difficile in cui si trova il progetto, stretto fra perplessità tecniche ed obiezioni politiche.

In un comunicato l'assessore Chisso commenta, con riferimento alle mappe: "Intendo esaminarle presto ma con calma, ma in ogni caso abbiamo finalmente una base concreta rispetto alla quale articolare le aspettative e le convenienze del territorio. Nei prossimi giorni, entro fine anno, consegneremo alle Comunità locali le copie del progetto, in CD, per dar loro modo di avere tutti gli elementi utili ad avviare il confronto che abbiamo sempre promesso."
Strano che intenda "esaminarle con calma", visto che il tracciato basso è stato progettato su indicazioni della Regione, e Renato Chisso è assessore da più di 10 anni... evidentemente è meglio ricontrollare, tanto per essere sicuri che le Ferrovie non abbiano fatto scherzi...

Le tavole del tracciato sono scaricabili come allegato a questo articolo; di seguito commentiamo velocemente qualche dettaglio.

Tratta Mestre - aeroporto
La linea in uscita da Mestre verso l'aeroporto scende e si interra prima della stazione di Porto Marghera, deviando subito verso est, e si sviluppa completamente in tunnel, ma evitando di passare sotto alle abitazioni.
Il tunnel passerà leggermente a nord di Forte Marghera, sotto al ponte ciclabile di San Giuliano e all'hotel Russott; continua transitando fra l'abitato di Campalto ed il Villaggio Laguna, utilizzando, sempre in sotterranea, il corridoio non edificato a nord di via Sabbadino e dell'Osellino, fino al depuratore di via Campalton per giungere in linea quasi retta all'aeroporto.
Le carte indicano una "bretella SFMR" che non fa parte di questo progetto; così com'è indicata è del tutto inutile, perchè non immette verso l'aeroporto ma verso Portogruaro.

Tratta aeroporto - San Donà di Piave
Il tracciato riemerge nel Comune di Marcon, in località Zuccarello a nord del fiume Dese; si eleva in terrapieno fino all'argine dello Zero, dove inizia un viadotto che arriva fino ad oltre il Sile. Il Comune di Quarto d'Altino è coinvolto "solamente" da questo viadotto, che interseca quasi perpendicolarmente la via Claudia Augusta, all'incirca a metà del rettilineo asfaltato, non toccando la zona archeologica nè i percorsi naturalistici e ciclabili.
A questo punto il tracciato piega a sud con una curva e prosegue su un viadotto che lambisce il Comune di Meolo in zona Fossetta, scavalcando il Vallio e la SS. 14, per poi piegare di nuovo verso est e proseguire fino a Caposile parallelo alla "Jesolana". Con due viadotti si scavalcano la Piave Vecchia, poco a nord di Caposile, ed il Piave a nord di Passarella. Il tracciato qui è continuamente curvo e non c'è segno di alcuna fermata.

Una nota curiosa: il ponte sul fiume Piave così come progettato si trova circa in corrispondenza del ponte stradale della circonvallazione di San Donà, ponte oggi esistente ma non indicato sulle mappe - evidentemente vecchie - che fanno da base al progetto... il problema è che i due ponti hanno orientamento incidente tra loro: la TAV ha direzione OSO-ENE, la strada SSO-NNE. Verrà costruito un doppio ponte a due piani? La ferrovia non può alzarsi più di tanto, dovrà essere demolito e rifatto il ponte stradale?

Tratta San Donà di Piave - Portogruaro
Dopo l'attraversamento del Piave, il tracciato passa a sud di Eraclea ed inizia a piegare verso nord per raggiungere l'autostrada. L'attraversamento del Taglio e del Livenza avviene in viadotto, ad est di Torre di Mosto in località Sant'Elena. Con altri due viadotti vengono superati il Fosson e la linea ferroviaria storica in località Loncon (Annone Veneto). L'affiancamento con l'autostrada A4 avviene in località Ca' Ghetto, dove c'è anche lo scavalco della linea Treviso-Portogruaro (compatibile con un eventuale raddoppio) e sembra ci sia anche una interconnessione ferroviaria verso la stazione di Portogruaro, che consentirebbe dei treni Portogruaro - Aeroporto Marco Polo senza bisogno di una nuova stazione.
L'affiancamento all'autostrada prosegue a sud della stessa fino al confine friulano.

AllegatoDimensione
Tratta Mestre - aeroporto2.72 MB
Tratta aeroporto - San Dona'.pdf3.83 MB
Tratta San Dona' - Portogruaro.pdf2.82 MB