Nuovo orario, comunicato stampa Regione Veneto

Versione stampabileVersione stampabile

NUOVI ORARI FERROVIARI – TRENITALIA RASSICURA IL VENETO – CHISSO: TERREMO LA GUARDIA ALTA
Comunicato stampa n° 2322 del 04/12/2009
(AVN) – Venezia, 4 dicembre 2009

Il nuovo orario ferroviario che entrerà in vigore domenica 13 dicembre non dovrebbe avere alcuna ripercussione sui pendolari del Veneto, su alcune tratte anzi i tempi di cercorrenza saranno accorciati. E’ quanto ha assicurato stamattina all’assessore regionale alle politiche della mobilità Renato Chisso il responsabile nazionale di Trenitalia per i servizi regionali Giancarlo Laguzzi, accompagnato dalla direttrice compartimentale per il Veneto Maria Giaconia, nel corso dell’incontro voluto dallo stesso Chisso per avere “lumi” sul nuovo orario, in anticipo questa volta rispetto alla sua entrata in vigore. “Prendo atto delle assicurazioni fornite dal dott. Laguzzi – ha affermato Chisso – ma prima di dire che va tutto bene voglio vedere cosa succede per davvero: non intendo abbassare la guardia su un tema cruciale che è stato in passato foriero di disagi e disfunzioni per i nostri pendolari”. I miglioramenti delle percorrenze riguarderanno – hanno anticipato i rappresentanti di Trenitalia – la Mestre – Castelfranco – Bassano e la Conegliano Ponte nelle Alpi (con recuperi compresi tra i 5 e i 10 minuti circa) e la Verona – Bologna. Negli altri casi gli orari resteranno di fatto invariati mentre tutti i treni esistenti verranno mantenuti senza sostituzioni con autocorse.

“All’apparenza sembra insomma che questa volta Trenitalia non abbia fatto orecchie da mercante – ha ribadito Chisso – e che siano state accolte anche alcune delle richieste che abbiamo formulato per dare un servizio migliore ai nostri viaggiatori. Io però non voglio sbilanciarmi – ha concluso l’assessore – e farò una verifica sul campo nei giorni immediatamente successivi all’entrata in vigore del nuovo orario, magari assieme al collega Nicola Atalmi, sempre molto attento nel seguire questa partita. E se necessario metteremo anche i guantoni”.