Treni speciali per il Carnevale di Venezia

Versione stampabileVersione stampabile

Come ogni anno il Carnevale di Venezia attira nella città lagunare decine di migliaia di turisti che accorrono per assistere a questa ormai secolare tradizione.

Indubbiamente non mancano anche coloro che dalle città limitrofe vengono a festeggiare il Carnevale in giornata e per questa ragione gli organizzatori hanno previsto, in accordo con Trenitalia, 28 treni speciali da e per Venezia Santa Lucia distribuiti nei week end del 26 e 27 febbraio e del 5 e 6 marzo, nonché nella giornata del "martedì grasso" del prossimo 8 marzo. I treni andranno a servire Padova, Rovigo, Ferrara, Bologna, Vicenza, Bassano, Treviso e Conegliano, rafforzando i servizi negli orari di maggior deflusso e nella fascia serale. Il programma dei treni straordinari è disponibile sul sito web dell'impresa. Il consiglio di Trenitalia ai viaggiatori è quello di acquistare congiuntamente al biglietto dell'andata anche quello del ritorno viste le prevedibili code in biglietteria nella stazione di Venezia Santa Lucia.

Questi treni sono finanziati dal Comune di Venezia per 70 mila Euro e per i rimanenti 10 mila Euro dalla Regione del Veneto. Sulla base delle richieste degli organizzatori non sono stati previsti servizi navetta fra Venezia Mestre e Venezia Santa Lucia (e viceversa) poiché è stato preferito il collegamento effettuato con bus navetta in partenza da Piazzale Roma.
Apprezzando il fatto che quest'anno gli organizzatori e Trenitalia si siano accordati per l'effettuazione di alcuni treni straordinari e che il relativo programma sia stato comunicato con un certo anticipo, dispiace notare che anche quest'anno non sono stati previsti treni di rinforzo nelle fasce orarie più critiche: infatti negli scorsi anni i disagi maggiori si sono verificati all’orario di uscita degli impiegati dagli uffici e di ritorno degli studenti universitari nel tardo pomeriggio (quest'anno, tra l'altro, i giorni "clou" del lunedì e del martedì coincidono con la ripresa delle lezioni all’Università di Padova), poiché i treni partivano da Venezia già pieni e non in grado di caricare altre persone nella stazione di Venezia Mestre.

Segnaliamo poi che, nella giornata di sabato 26 febbraio, la stazione della città lagunare ha visto giungere sui propri binari anche due treni speciali.
Il primo, come è consuetudine da una decina d'anni a questa parte, è un treno d'agenzia proveniente da Fabriano, giunto come EXP31094 attorno alle 11.20 e ripartito come EXP31093 per la cittadina marchigiana alle ore 20.20. Il servizio è stato pensato per raccogliere viaggiatori da varie stazioni tra Fabriano e Riccione, per poi proseguire senza interruzioni fino a Venezia Santa Lucia. I viaggiatori a bordo erano numerosi e, oltre ad aver potuto godere di una giornata in allegria tra gli eventi proposti dalla città di Venezia, si sono visti servire una ricca colazione nel corso del viaggio di andata e una merenda-cena a base di porchetta e castagnole nel corso del ritorno. Il treno sarà riproposto anche sabato 5 marzo. Piccola nota per gli appassionati: il treno era composto da carrozze UIC-X, semipilota compresa al traino di una E656; è l'unica occasione nel corso dell'anno in cui si possa ammirare tale macchina in servizio navetta, in laguna e nell'intero Veneto.
Il secondo invece è un treno straordinario proveniente da Bratislava e giunto come EXP28393 poco prima delle 9 del mattino. Ovviamente non poteva che avere la denominazione "Karneval Benátky" (Carnevale di Venezia).