Aumenti di percorrenza inesistenti sulla stampa di domenica

Versione stampabileVersione stampabile

Riportiamo l'estratto da un articolo pubblicato ieri su un quotidiano locale, che annuncia inesistenti aumenti di percorrenza sulla linea Mestre - Noale. Più che evidenziare l'errore di per sé ci interessa sottolineare, con questo piccolo esempio, che per migliorare il rapporto burrascoso tra ferrovia e pendolari è necessario anche un minimo di attenzione da parte dei giornalisti...

Quello che segue è l'estratto da un articolo pubblicato il 5 giugno su un giornale locale. Il titolo dell'articolo è "Venezia-Noale? 14 minuti in più". E' molto curioso che la percorrenza di un treno aumenti di 14 minuti, ma solo in un senso di marcia. In effetti, la spiegazione è semplice. Non vogliamo rovinarvi la sorpresa, quindi dove sia l'errore ve lo diciamo dopo, qualche riga più giù...

Venezia-Noale? 14 minuti in più
NOALE. Cambiano gli orari dei treni da metà giugno e aumenta la percorrenza sulla tratta Venezia-Noale, che passerà dagli attuali 22 minuti ai 36 di media. [...] Dunque per coprire 25 chilometri, serviranno quattordici minuti in più.
[...] molto cambierà per chi dal capoluogo lagunare dovrà tornare a casa. Intanto il primo convoglio partirà da Santa Lucia alle 5.46 e non alle 6 come accade ora, mentre l'ultimo sarà anticipato alle 21.14 anziché le 21.28 come da orario invernale. La percorrenza aumenterà di quasi un quarto d'ora. Se con l'orario invernale si andava da un minimo di 19 minuti a un massimo di 29, fra otto giorni i due estremi passeranno a 33 minuti e 43."

Ovviamente non si registrano aumenti di tempo in una sola direzione. In realtà, questa volta, di aumenti non ce ne sono stati: l'orario è identico a quello invernale.

E i 14 minuti di differenza? Semplice: sono i 14 minuti che il treno impiega da Santa Lucia a Mestre.
Nel costruire l'articolo, complici forse gli stretti tempi redazionali, sono stati confrontati gli attuali tempi di percorrenza Mestre - Noale con quelli Santa Lucia - Noale dell'orario estivo. Tempi che, in effetti, non sono cambiati.
Il primo treno del mattino partirà da Santa Lucia alle 5:46, esattamente come oggi, e lascerà Mestre alle 6:00, esattamente come oggi. Idem per l'ultimo della giornata: partenza da Santa Lucia alle 21:14 e da Mestre alle 21:28. L'orario non è cambiato: non è successo assolutamente nulla. Anzi, continua la stasi organizzativa che da anni e anni paralizza le ferrovie venete (sempre meglio di 14' di aumento di percorrenza, per carità, però...)

La svista di per sé non sarebbe niente di grave, se non fosse che ci è stato costruito intorno un intero articolo, letto e commentato da potenziali utenti occasionali che in questo modo saranno ingiustamente allontanati dall'usare il treno. Considerando che si parla di una linea problematica, con tempi di percorrenza oggettivamente troppo alti, non ci sembra il caso di gettarvi ulteriore discredito annunciando aumenti di percorrenza del 60%! Avremmo preferito una decina di secondi in più per controllare gli orari sul sito ufficiale delle ferrovie... i treni veneti di problemi ne hanno già tanti, senza crearne di nuovi e "virtuali".

Chissà cosa diranno nei prossimi giorni i pendolari di Noale...