FVG: i candidati alla presidenza e la mobilità

Versione stampabileVersione stampabile

UDINE - Martedì 09 Aprile 2013 l'associazione Friuli Europa ha promosso un convegno pubblico su: "Trasporto locale e ferrovia: Proposte per una mobilità sostenibile" con i candidati alla presidenza della regione. Presenti Debora Serracchiani (PD) e Saverio Galluccio (M5S), assente il presidente uscente Renzo Tondo (PDL).

L'introduzione dell'avv. Puhali ha inquadrato in generale il tema del trasporto ferroviario in Friuli-Venezia Giulia, accennando ai tre valichi ferroviari con i due stati confinanti, al (defunto) progetto di AV/AC, alle infrastrutture ferroviarie necessarie per il trasporto delle merci.
Il tema principale, in collaborazione con i comitati dei pendolari, è stato il Piano regionale per il TPL: in particolare, rispetto alla bozza presentata dalla giunta uscente, è emersa la richiesta di mantere tutte le fermate ora esistenti e, in futuro, valutare anche la riapertura di eventuali fermate già soppresse.
Altri temi di confronto sono stati la riapertura della Gemona-Sacile, il rafforzamento di una valenza turistica del TPL, la creazione di una stazione a servizio dell'aeroporto, l'introduzione di un sito web regionale dedicato alla mobilità, l'integrazione tariffaria. Entrambi i candidati si son trovati d'accordo su questi punti.
È stata inoltre sottolineata più volte la grande importanza del ruolo regionale nella stesura del bando europeo per l'affidamento del servizio ferroviario, eventualmente importando anche modelli di sviluppo che hanno dato riscontro positivo in altre regioni italiane, come l'Emilia Romagna o il Trentino-Alto Adige.