SFMR - Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale

Versione stampabileVersione stampabile

Aggiornamento: il progetto SFMR si è concluso in modo incompleto. Buona parte dei lavori edilizi sono stati portati a termine, ma la Regione non ha voluto procedere con gli investimenti per attivare i servizi previsti dal piano. Nel biennio 2012-2013, dopo più di 10 anni dalla presentazione, SFMR è stato sostituito dal progetto di Orario Cadenzato, che ne riprende l'impostazione ma con il pesante vincolo di non prevedere alcun investimento aggiuntivo da parte della Regione.

Questa pagina dovrà essere aggiornata in futuro; mentre scriviamo anche Wikipedia riporta ancora la vecchia programmazione SFMR per fasi, oggi non più prevista.

Il Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale è un progetto ambizioso: in pratica si tratta di un piano per rivoluzionare la mobilità dell'area veneta centro-orientale, attuando una stretta sinergia fra tutti i vettori di trasporto, avendo il mezzo ferroviario come punto di riferimento.

La genesi del progetto risale alla fine degli anni '80 / inizio degli anni '90.

In pratica l'SFMR si propone di:

  • adeguare le infrastrutture esistenti per aumentarne la fruibilità e l'efficienza: eliminazione dei passaggi a livello, rialzo dei marciapiedi, insallazione di parcheggi scambiatori...
  • potenziare il servizio ferroviario, futura ossatura portante del "Sistema";
  • riorganizzare il servizio di autobus, in modo da integrarlo (e non sovrapporlo) a quello principale ferroviario, creando coincidenze e capillarità di servizio;

Maggiori dettagli si possono trovare direttamente in questo PDF della Regione Veneto, uno dei pochi documenti ufficiali che descrivano il progetto:

http://www.regione.veneto.it/NR/rdonlyres/A902BA72-9DEB-47C7-9291-2DAF2D836C39/0/sfmr2001.pdf

(Aggiornamento: il documento è stato cancellato, una copia è disponibile in allegato a questo articolo)

Va fatto notare che mentre il progetto veneto viaggia in fortissimo ritardo, la Provincia Autonoma di Bolzano in pochi anni ha progettato, messo in opera e concluso un progetto, per certi versi analogo, di restauro, potenziamento e integrazione del sistema ferroviario provinciale. I treni SAD (l'impresa ferroviaria altoatesina) viaggiano con buona frequenza su una rete rinnovata, e i viaggiatori possono contare su servizi di autobus locali in coincidenza con l'arrivo dei treni, il tutto con biglietti integrati treno+bus. Ad oggi invece non un solo treno "SFMR" ha ancora percorso una linea del Veneto; linee che peraltro sono sempre le stesse, con qualche sottopassaggio in più.

AllegatoDimensione
Presentazione ufficiale SFMR (2001)7.93 MB