Approvata nuova variante per l'Interporto di Cervignano

Versione stampabileVersione stampabile

Trieste, 14 gen - La Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Viabilità e Trasporti Riccardo Riccardi, ha adottato la variante n.3 al Piano particolareggiato dell'Interporto di Cervignano del Friuli, dopo il parere favorevole espresso a dicembre dai competenti uffici regionali sulla base della documentazione presentata dallo stesso Interporto spa negli scorsi mesi.

La Regione aveva approvato le precedenti due varianti nel 2002 e nel 2007.
Rispetto al Piano particolareggiato oggi esistente, viene tra l'altro proposta una modifica della variante alla strada regionale 352 "di Grado", inserendo un tratto sopraelevato in corrispondenza della rotonda centrale e la realizzazione di quattro corsie di accelerazione e decelerazione, consentendo in tal modo al traffico da e per l'interporto di non interferire con quello in scorrimento lunga la strada regionale.
Viene inoltre prevista la costruzione di una "bretella" di collegamento tra le due fasi di attuazione delle tre varianti, con un tracciato che sovrappassa il fascio dei binari dello scalo ferroviario e raggiunge la rotatoria della variante alla 352.
Con questa terza variante, poi, si prevede la costruzione di un nuovo parcheggio per mezzi pesanti nei pressi della "fascia" Est-Ovest che è stata individuata per il futuro passaggio della linea ad Alta velocità/Alta capacità Venezia-Ronchi Sud-Trieste-Slovenia.
ARC/RM