Vicenza

Com'è andata a finire: le stazioni AV in Veneto

Un'anno e mezzo fa avevamo denunciato il proliferare di progetti faraonici miranti a stravolgere l'assetto di tre dei principali nodi ferroviari del Veneto. Vediamo che ne è stato di quei progetti, con qualche buona notizia. leggi tutto »

Il nuovo business delle stazioni TAV

Una nuova moda sta emergendo nel mondo dei trasporti veneti: costruire stazioni in periferia da dedicare all'Alta Velocità. Nuovi impianti che sostituiscano le stazioni centrali, da relegare al ruolo di terminal regionali. Ma perchè? A vantaggio di chi? leggi tutto »

Presentiamo il progetto Alta Capacità per il nodo di Vicenza

[NdR: la proposta presentata in questo articolo, disponibile come allegato, fa riferimento alla prima versione dello studio presentata al pubblico. E' in fase di elaborazione una seconda versione, con analisi aggiuntive e con alcuni dettagli modificati rispetto alla proposta originaria, raccogliendo anche i suggerimenti arrivati dai lettori e dai cittadini interessati.] leggi tutto »

Bassano e il Cadenzato: ottimi bigoli, pessime coincidenze

Come anticipato, abbiamo trattato sul Corriere del Veneto del 16 giugno quali effetti subirà il nodo di Bassano, secondo la proposta di Orario Cadenzato prodotta dalla Regione Veneto.
A fronte di un solo cambiamento apprezzabile, con l'introduzione di collegamenti più veloci su Venezia, si hanno molte novità negative, con una che risalta su tutte: la -clamorosa- mancata sincronizzazione del nuovo Cadenzato Veneto con l'esistente orario trentino. leggi tutto »

Il nodo slegato di Vicenza

Un anno fa scrivevamo sul Corriere del Veneto che Vicenza non sa essere nodo ferroviario, a causa del basso sfruttamento delle direttrici di Schio e Treviso, e che quindi il suo peso negli equilibri dei trasporti è più basso del dovuto.
Col nuovo progetto di Orario Cadenzato siamo tornati sulle pagine del Corriere: il Cadenzato sarebbe stato l'occasione giusta per rendere Vicenza un vero nodo e dare dimostrazione pratica della sua importanza, sfruttando le infrastrutture esistenti. Sarebbe stato doveroso. Sarebbe... leggi tutto »

Vicenza non sa essere nodo ferroviario

Vi proponiamo il secondo articolo nato dalla collaborazione tra Ferrovie a NordEst e il Corriere del Veneto, pubblicato domenica 11 marzo 2012. Siamo tornati a trattare un tema molto discusso a Vicenza: se e come la città debba conservare la fermata dei servizi Milano - Venezia in caso di costruzione di una linea AV in Veneto. leggi tutto »

A volte ritornano (alta velocità a Vicenza)

Dopo qualche mese di quiete torna alla ribalta il dibattito sull'eventuale fermata AV di Vicenza, con opinioni -discutibili- sul tracciato da seguire e sul posizionamento della fermata. leggi tutto »

Vicenza, interrotte per il maltempo le linee per Padova, Treviso e Schio

VICENZA - A causa delle forti piogge la Provincia di Vicenza sta vivendo in queste ore una situazione di emergenza, con il Bacchiglione che ha straripato arrivando ad allagare il centro storico del capoluogo. leggi tutto »

L'SFMR punta a Verona. Ma senza treni

VENEZIA - Con le prime conferenze dei servizi "istruttorie" sono iniziate in questi giorni le procedure per estendere l'SFMR anche al Veneto occidentale. Pesantissimi però i dubbi sull'iniziativa, dal momento che l'SFMR "originale" non ha ancora nessuna linea completamente rinnovata e un solo treno aggiuntivo in servizio in tutto il Veneto. leggi tutto »

Linea Vicenza - Schio

Inaugurata il 29 agosto 1876, ed aperta all'esercizio il 6 settembre seguente, la linea a singolo binario che collega il capoluogo berico con Schio è lunga 32 km ed è gestita da RFI in trazione diesel. leggi tutto »

Condividi contenuti