Nicola Atalmi

I candidati incontrano le associazioni dei pendolari

Lo scorso 17 Marzo si è tenuto all’Hotel Plaza di Mestre un incontro organizzato da Assoutenti sulle problematiche del sistema ferroviario regionale veneto e sui disservizi riscontrati dai pendolari. Moderatore del dibattito: il coordinatore di Assoutenti per il Nordest, Mario Vio. Sono stati invitati alla tavola rotonda anche due esponenti del consiglio regionale uscente, candidati anche per la prossima legislatura: Diego Cancian del PdL e Nicola Atalmi di Rifondazione - Comunisti Italiani. leggi tutto »

Pendolari: anche una class action contro Trenitalia

Da quando le Regioni hanno assunto la responsabilità programmatica ed organizzativa del trasporto pubblico locale anche in tema di treni, la mobilità ferroviaria è diventata uno dei "temi caldi" dell'agenda politica regionale; di pari passo crescono e si moltiplicano le iniziative dei cittadini che vogliono vedersi offrire servizi migliori e al passo con i tempi.
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dei pendolari veneti che, con il supporto del consigliere regionale Atalmi, stanno portando avanti una causa collettiva contro Trenitalia. leggi tutto »

Trenitalia: Atalmi (PDCI) replica a Chisso

(Arv) Venezia 4 dic. 2009 - Rispondendo all'invito a verificare il funzionamento del nuovo orario di Trenitalia rivoltogli dall'assessore Chisso, il consigliere regionale dei Comunisti Italiani Nicola Atalmi dichiara la propria disponibilità. "Vorrei però sapere - precisa Atalmi - quali richieste la Regione ha avanzato a Trenitalia per la redazione del nuovo orario. Io sono molto meno ottimista dell'assessore Chisso. Vorrei quindi che i pendolari finalmente venissero ascoltati e coinvolti". leggi tutto »

Ddl regionale taglia multe, Atalmi (Pdci): "Finalmente"

(Arv) Venezia 3 dic. 2009 - "Finalmente la Giunta veneta si è decisa a presentare in Consiglio un disegno di legge per modificare le multe applicate sui treni regionali ai viaggiatori senza biglietto o con biglietti non in regola. Da ingiustificate multe da 50 a 200 euro applicate in base al regolamento nazionale, si passerà all'applicazioni di sanzioni più contenute e più razionali". leggi tutto »

Condividi contenuti