Linee dismesse o incompiute

Ferrovia Verona - Caprino/Garda

Linea ferroviaria che univa Verona ai territori della riva est del Lago di Garda, dismessa nel 1959. Un ringraziamento particolare al nostro lettore Carlo Schiesaro che è riuscito a ricostruirne il tracciato. leggi tutto »

Linea Casarsa - Pinzano

La linea dismessa Casarsa - Pinzano faceva parte della ferrovia Casarsa - Gemona del Friuli, detta anche "Ferrovia del Tagliamento". Dal momento che costituiva il prolungamento della Portogruaro - Casarsa, la sua importanza fu rilevante ai fini militari durante le due Guerre Mondiali. leggi tutto »

La Ferrovia delle Dolomiti: Dobbiaco - Cortina - Calalzo

Mappa satellitare della linea dismessa. leggi tutto »

Linea dei Bivi

Mappa della Linea dei Bivi. Sono indicate anche le principali linee in uscita da Mestre. leggi tutto »

Ponte nelle Alpi - Calalzo: la variante di Monte Zucco

Inaugurata nel 2003, la variante di Monte Zucco consiste di un'unica galleria che consente di bypassare il tratto franoso e instabile conosciuto come "Busa del Cristo". Prima dell'apertura della variante questa sezione della linea è stata oggetto di continui interventi di risanamento e monitoraggio allo scopo di garantirne la percorribilità.
Oggi una visita lungo i binari non più in uso permette di apprezzare gli enormi sforzi profusi nel tentativo di controllare, o almeno compensare, la rapida evoluzione del versante franoso. leggi tutto »

Linea Carnia - Tolmezzo - Villa Santina

Stazione di Villa Santina (dismessa) Progettata ad inizio secolo e concessa alla Società Veneta, questa linea doveva essere il primo tratto di un ipotetica direttrice Udine-Monaco attraverso il Cadore ed il Brennero. Ulteriore vittima delle molte chiusure degli anni '60, sopravvisse come raccordo merci Carnia-Tolmezzo fino alla fine del '900. Attualmente tale tratto è inutilizzato, mentre il resto del tracciato è impraticabile o disarmato. leggi tutto »

Linea Treviso - Ostiglia

Costruita nei primi decenni del secolo, la linea ha funzionato nella sua interezza per una manciata di anni, per subire gravi distruzioni nella seconda Guerra Mondiale. Alcuni tratti non furono più riaperti ed iniziò il declino, fino alla chiusura dell'ultimo tratto negli anni '80 del '900. leggi tutto »

Linea Cormons - Redipuglia

Il tratto di linea Cormons - Sagrado/Redipuglia era stato pensato come by-pass di Gorizia per unire in modo più veloce Trieste ed il suo porto ad Udine e alla futura nuova Pontebbana. Il tracciato della Udine - Gorizia infatti, oltre ad essere più lungo soffriva di una strozzatura a binario unico dovuta ad alcune clausole nei trattati di pace della seconda guerra mondiale. A beneficiare del nuovo tratto sarebbero stati soprattutto i treni merci. leggi tutto »

Linea Cervignano - Aquileia - Grado

Costruita sotto l'amministrazione austriaca nel 1909-1910, passata all'Italia nel 1920, garantiva coincidenze con i traghetti per Grado. Non fu mai elettrificata, e fu dismessa nel 1937 dopo la costruzione del ponte stradale. leggi tutto »

Condividi contenuti