Calalzo

Chiusa per smottamento la Calalzo - Ponte nelle Alpi

2011.06.16 Smottamento a Fortogna BELLUNO - La linea Calalzo - Ponte nelle Alpi è chiusa dalla serata di giovedì 16 giugno, dopo che il treno regionale Calalzo - Venezia è sviato in seguito ad una colata di terra e sassi che aveva invaso la sede ferroviaria, tra Ponte nelle Alpi e la frazione longaronese di Fortogna. La frana è stata causata da un temporale molto intenso abbattutosi in zona, causando diverse colate in più punti della valle tra Ponte nelle Alpi e Longarone. leggi tutto »

Cadore, rinviato lo spettro della chiusura

BELLUNO - Dopo le misteriose soppressioni dei mesi scorsi, Trenitalia aveva promesso che il servizio sarebbe ripartito il 15 di novembre, e così è stato... ma la situazione è ben lontana dall'essere "buona" in tutto il territorio bellunese. leggi tutto »

Ponte nelle Alpi - Calalzo: altre due settimane di stop

BELLUNO - Nella giornata di giovedì sono comparsi nelle stazioni del bellunese gli avvisi tanto temuti: la sostituzione di gran parte dei treni che percorrono la tratta Ponte nelle Alpi - Calalzo, che va avanti dalla scorsa fine di agosto, perdurerà almeno fino al 14 novembre. leggi tutto »

Calalzo - Ponte nelle Alpi, cosa succede?

BELLUNO - Sono giorni preoccupanti per la ferrovia del Cadore, dopo l'improvviso taglio di molti treni avvenuto con l'ultima VCO (vedi FNE News del 12/09/10), per non meglio precisate "verifiche tecniche". Ma cosa c'è sotto? leggi tutto »

La Ferrovia delle Dolomiti: Dobbiaco - Cortina - Calalzo

Mappa satellitare della linea dismessa. leggi tutto »

Ponte nelle Alpi - Calalzo: la variante di Monte Zucco

Inaugurata nel 2003, la variante di Monte Zucco consiste di un'unica galleria che consente di bypassare il tratto franoso e instabile conosciuto come "Busa del Cristo". Prima dell'apertura della variante questa sezione della linea è stata oggetto di continui interventi di risanamento e monitoraggio allo scopo di garantirne la percorribilità.
Oggi una visita lungo i binari non più in uso permette di apprezzare gli enormi sforzi profusi nel tentativo di controllare, o almeno compensare, la rapida evoluzione del versante franoso. leggi tutto »

Condividi contenuti